Il Comune di Amato è “riciclone”

Il Comune di Amato è “riciclone”, con una performance eccezionale, risulta ai vertici delle graduatorie regionali e nazionali che registrano i risultati raggiunti nella raccolta differenziata. Ieri mattina, nel corso dell’iniziativa pubblica che si è tenuta alla Cittadella regionale, il sindaco Saverio Ruga ha ricevuto il meritato attestato di riconoscimento un lavoro impegnativo e costante che “è diventato realtà grazie alla collaborazione di tutta di cittadini, aziende, lavoratori e Amministratori. Questo premio è di tutti – ha dichiarato Ruga – ed è certamente un esempio di buona amministrazione e collaborazione con la comunità di Amato”. La terza edizione di “Comuni ricicloni”, realizzata da Legambiente Calabria, è stata strutturata sulla base dei dati del 2016 forniti dal Catasto dei rifiuti dell’Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale (ISPRA) che, non netto anticipo e con maggiore completezza di informazioni rispetto all’Agenzia regionale per la Protezione ambientale, ha pubblicato i dati della raccolta differenziata nella nostra regione. La Calabria si attesta ad una percentuale di poco meno del 30 per cento: rispetto allo scorso anno i comuni che hanno superato il 65 per cento di raccolta differenziata sono più che raddoppiati, sono passati da 20 a 47 su 409 esistenti. La provincia di Catanzaro registra il 38,8 per cento di raccolta (nel 2015 il dato era del 22,2 per cento). In base ai dati del 2016, Amato ha raggiunto il 74 per cento: il 69,1 per cento procapite di indifferenziata.  Questo dato classifica Amato come “Comune free”, un riconoscimento che vale un premio che l’Ente guidato da Ruga riceverà in primavera al Ministero dell’Ambiente, tramite Legambiente. “I dati dell’ISPRA fanno riferimento al 2016 – dice ancora il sindaco Ruga – se pensiamo al lavoro costante continuato nel 2017 per aumentare l’efficienza del sistema siamo certi che la situazione è ancora migliorata. I dati dimostrano che i comuni calabresi sono quelli più virtuosi, nonostante siano quelli spesso più lontani dai centri di conferimento. Ci serve impegno e buona volontà, collaborazione e determinazione per il bene dell’ambiente, e quindi per il futuro dei nostri figli”.  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code